DOPPIO APPUNTAMENTO PER IL FINE SETTIMANA: NUOVA STAGIONE AL TEATRO ARRIGONI DI SAN VITO E SECONDO SPETTACOLO A POLCENIGO

Le rassegne inserite nel progetto Teatri Associati sono organizzate da Odeia, dai Comuni di San Vito al Tagliamento e di Polcenigo e godono del sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e della Fondazione Friuli.

Il concerto-spettacolo Una, Nessuna, Centomila di Elisa Santarossa aprirà la nuova stagione di Giovedì al Teatro Arrigoni di San Vito al Tagliamento giovedì 7 dicembre alle ore 21.

Nasce da un’idea di Elisa Santarossa, dopo avere riflettuto, piagnucolato e molto riso sulla vita delle donne. Lo spettacolo cerca di far ridere, sorridere e commuovere su un tema eternamente noto: le donne e il caos.

La rassegna inserita nel progetto Teatri Associati è organizzata dall’associazione culturale Odeia in collaborazione con il Comune di San Vito al Tagliamento e gode del sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia e della Fondazione Friuli.

Elisa Santarossa Odeia
Elisa Santarossa

 

Soli in Danza Odeia
Soli in Danza

Lo spettacolo di Soli in Danza vede insieme alcune “compagnie d’autore” italiane tra le più conosciute e apprezzate in Italia e all’estero, propone l’esplorazione dei vari linguaggi e stili della danza italiana di ricerca al Teatro Comunale di Polcenigo domenica 10 dicembre alle ore 17.
Compagnia Tocnadanza Venezia, coreografia di Ambrose Laudani: Anima Rossa, dalla danza contemporanea, all’Hip-Hop, alla recitazione, si muove una ricerca del proprio “io”. Il danzatore, italiano ma di origini indiane, insegue le proprie origini alla scoperta delle radici perdute. Dejà Donné (Perugia), coreografia di Andrea Rampazzo: L’appel du vide (letteralmente il richiamo del vuoto) racchiude in sé un fenomeno psicologico per il quale persone perfettamente sane, con nessun desiderio di morire, trovandosi di fronte a un precipizio provano una forte tentazione a saltare, di lanciarsi da una posizione di sicurezza verso l’ignoto. Balletto di Sardegna (Cagliari), coreografia di Simona Perrella: Lumen me lumen è la ricerca di una possibile equazione che risolva i contrasti che il corpo vive all’interno di sé; e lumen me lumen è il rapporto tra me-qui e me-lì che si rigenera alla luce di un percorso interiore di abitazione mai fissa dei luoghi.

 

La rassegna inserita nel progetto Teatri Associati è organizzata dall’associazione culturale Odeia in collaborazione con il Comune di Polcenigo e gode del sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia e della Fondazione Friuli.

Il progetto Teatri Associati vede coinvolti, oltre al Comune di San Vito al Tagliamento e al Comune di Polcenigo, anche i Comuni di Budoia e Montereale Valcellina. Attraverso l’organizzazione di queste stagioni le amministrazioni comunali hanno l’opportunità di valorizzare ulteriormente i loro spazi teatrali.

Le quattro nuove stagioni di Teatri Associati per il 2017-18 si terranno al Teatro Comunale di Polcenigo, al Teatro di Dardago a Budoia, all’Audiotorium Ex-Centrale Idroelettrica di Malnisio a Montereale Valcellina e all’Antico Teatro Sociale Arrigoni di San Vito al Tagliamento.

Le rassegne ospitano prevalentemente attori e musicisti locali e rappresentano un’occasione per gli artisti di presentarsi di fronte al proprio pubblico in piccole tournée regionali dove far crescere la propria produzione. Oltre a Elisa Santarossa e alle compagnie di danza Tocnadanza di Venezia, Déjà Donne di Perugia e il Balletto di Sardegna, le rassegne di Teatri Associati, ospitano Tiziana Bagatella, gli Elephant Prodige, Rocco Barbaro, Stefania Petrone, Elisa Santarossa, Davide Dal Fiume e Marco Dondarini, i Bràul, la compagnia teatrale veneta IlCast e gli immancabili Papu.